Con l’arrivo della bella stagione c’è un dubbio che assale diversi automobilisti: è bene cambiare le gomme e montare degli pneumatici estivi o le gomme termiche vanno sempre bene?

Il vantaggio di avere montati degli pneumatici invernali è evidente: in caso di neve non dobbiamo montare le catene, la tenuta su strada è maggiore in caso di acquazzoni e non dovremo in nessun caso fermarci e preoccuparci della tenuta di strada se le condizioni climatiche peggiorano all’improvviso.

Allo stesso modo però, gli pneumatici estivi, hanno altrettanti vantaggi.

Che differenza c’è tra gomme invernali e pneumatici estivi?

A differenziare pneumatici estivi ed invernali ci sono due elementi di base: la mescola degli pneumatici estivi è  più dura di quelli invernali e sono provvisti di tre scanalature che raccolgono l’acqua e la buttano fuori lateralmente (per evitare fenomeni di acquaplanning). Gli pneumatici estivi sono infatti progettati per affrontare la pioggia con temperature superiori ai 10° mentre quelli invernali sono più morbidi ed adatti a temperature più rigide.

Oltre alla normativa, che prevede il cambio gomme due volte nel corso dell’anno solare e quindi il vantaggio di non incorrere in sanzioni con il cambio gomme, abbiamo degli altri vantaggi evidentissimi nel montare gli pneumatici estivi.

Primo fra tutti la riduzione dello spazio di frenata che ci garantisce una maggiore sicurezza alla guida. Migliora inoltre anche la tenuta di strada sia su asfalto asciutto che bagnato e si riduce anche il consumo di carburante. Un altra peculiarità da non sottovalutare è la minore rumorosità della gomma estiva sull’asfalto caldo ( che in caso di lunghi viaggi, credetemi, evita dei bei mal di testa).

Come già detto l’obiettivo del sensore giri motore è quello di valutare la velocità e la posizione dell’albero motore. Leggi di piu …

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *